Nuove norme Ue per le emissioni dei veicoli pesanti

L’Italia ha votato contro
1 mese fa
1 minuto di lettura
Emissioni Co1 Veicolo Canva
Inquinamento atmosferico causato dal tubo di scarico del veicolo su strada

Il Consiglio dell’Unione Europea ha dato il via libera al nuovo regolamento sulle emissioni di anidride carbonica dei veicoli pesanti, un passo audace verso la riduzione dell’impatto ambientale del trasporto su strada. Questa decisione storica segna un punto di svolta nella lotta contro il cambiamento climatico e nell’adozione di politiche più sostenibili.

Le nuove norme adottate formalmente (che modificano il regolamento 2018/858 e abrogano il 2018/95), non solo mirano a ridurre ulteriormente le emissioni di CO₂ derivanti dai veicoli pesanti, ma introducono anche ambiziosi obiettivi per il 2030, 2035 e 2040. Tuttavia, l’accoglienza non è stata unanime, con Italia, Polonia e Slovacchia che hanno espresso voto contrario.

Emissioni Veicoli Pesanti Votazione Ue

La roadmap

Le nuove norme europee stabiliscono una chiara roadmap per la riduzione delle emissioni nel settore dei veicoli pesanti. Mantenendo l’attuale obiettivo del 15% di riduzione delle emissioni entro il 2025 per gli autocarri pesanti sopra le 16 tonnellate, il regolamento si allinea ai traguardi climatici dell’UE per il futuro.

Dal 2030 in poi, il regolamento impone obiettivi ancor più ambiziosi, con una riduzione delle emissioni del 45%, aumentata rispetto al precedente 30%. Questo sarà seguito da tagli del 65% nel 2035 e addirittura del 90% dal 2040. Tali obiettivi si estenderanno non solo agli autocarri medi e pesanti sopra le 7,5 tonnellate, ma anche ai pullman e ad altri veicoli professionali a partire dal 2035.

Particolarmente significativo è l’obiettivo del 100% di autobus urbani nuovi a emissioni zero entro il 2035, con un traguardo intermedio del 90% entro il 2030. Tuttavia, gli autobus interurbani saranno esclusi da questo obiettivo, considerati come pullman ai fini della valutazione delle emissioni.

Il percorso del nuovo regolamento

Il regolamento sarà ora firmato e pubblicato nella Gazzetta Ufficiale dell’UE, marcando l’inizio di un nuovo capitolo nella lotta contro le emissioni nocive dei veicoli pesanti. Entrerà in vigore entro 20 giorni dalla pubblicazione, ponendo le basi per una trasformazione significativa nel settore del trasporto su strada.

Nel 2027, la Commissione condurrà una valutazione dettagliata dell’efficacia e dell’impatto del regolamento modificato, focalizzandosi sul raggiungimento degli obiettivi prefissati. Inoltre, la Commissione esplorerà la possibilità di sviluppare una metodologia comune per valutare e comunicare l’intero ciclo di vita delle emissioni di CO₂ dei nuovi veicoli pesanti.