Le nuove linee guida della Commissione Ue per il benessere di studenti e insegnanti

Mirate alla creazione di ambienti di apprendimento solidali e alla promozione della salute mentale
1 mese fa
3 minuti di lettura
Studenti in classe

La Commissione Europea ha introdotto nuove linee guida per migliorare il benessere di giovani e insegnanti nelle scuole. Queste raccomandazioni sono il frutto del lavoro del gruppo di esperti della Commissione, che si è concentrato sulla creazione di ambienti di apprendimento più solidali e sul benessere mentale nelle scuole, oltre che sul miglioramento degli ambienti di apprendimento per gli studenti vulnerabili. Le linee guida sono destinate ai responsabili politici nel campo dell’istruzione e a dirigenti scolastici, insegnanti ed educatori.

Gli orientamenti propongono un approccio globale e integrato per affrontare il benessere a scuola, con un’enfasi particolare sulla prevenzione. Lo scopo è fornire agli insegnanti e agli educatori risorse aggiuntive per mantenere il loro benessere e per creare reti solide che coinvolgano le parti interessate locali, tra cui i settori dell’assistenza sanitaria e sociale, l’istruzione superiore, le organizzazioni giovanili e le famiglie.

Le raccomandazioni chiave

Le linee guida offrono un totale di 11 raccomandazioni per promuovere un approccio completo e sistematico al benessere e alla salute mentale all’interno degli istituti scolastici. Prevenzione, aumento sostenibile delle capacità, empowerment degli educatori, inclusione dei giovani e supporto efficace sono tra i punti più rilevanti:

  • mettere l’accento sulla prevenzione, promuovendo competenze attraverso l’apprendimento sociale ed emotivo, favorendo l’attività fisica e una sana alimentazione e garantendo l’equità attraverso misure mirate;
  • incrementare in modo sostenibile le risorse a disposizione dei responsabili politici per la formazione e lo sviluppo professionale degli insegnanti;
  • dare agli educatori gli strumenti per innovare nel loro insegnamento, preservando il proprio benessere;
  • coinvolgere attivamente i giovani nella definizione del loro percorso di apprendimento;
  • offrire un supporto efficace a educatori e studenti, costruendo reti solide con stakeholder provenienti da diversi settori.

L’importanza della salute mentale a scuola

La salute mentale riveste un ruolo centrale nell’ambito delle politiche promosse dalla Commissione europea, con investimenti significativi mirati a migliorare il benessere degli studenti e del personale scolastico. La creazione di queste linee guida è stata preceduta da un ampio coinvolgimento di enti pubblici, imprese e associazioni civili, evidenziando l’importanza attribuita alla salute mentale come elemento cruciale della salute pubblica.

In particolare, in un’ottica preventiva, la Commissione si concentra sull’importanza della sensibilizzazione nelle scuole, fondamentale per promuovere una maggiore consapevolezza sui temi legati alla salute mentale e per incoraggiare il dialogo su queste tematiche fin dalla giovane età. Considerando gli effetti della pandemia sull’infanzia e sulla gioventù, con un aumento significativo dei casi di depressione giovanile, diventa ancora più urgente integrare programmi e attività legate alla salute mentale nei curricula scolastici.

Approccio integrato

L’approccio integrato e sistemico alla salute mentale e al benessere si concentra su strategie universali per tutti i bambini come obiettivo principale dell’istruzione. Gli studenti a rischio o che affrontano problemi di salute mentale beneficiano di interventi mirati, in collaborazione con professionisti della salute mentale e le famiglie. Inoltre, è cruciale considerare anche il benessere degli insegnanti e del personale scolastico, con attenzione particolare alla loro formazione.

Le due nuove serie di orientamenti, rispettivamente per i responsabili delle politiche nel settore dell’istruzione e per i dirigenti scolastici e gli educatori, sono mirate ad affrontare le sfide connesse al benessere e alla salute mentale sia dei giovani sia degli insegnanti.

Il documento “Linee guida per i politici dell’istruzione per affrontare il benessere e la salute mentale a scuola” è basato su un quadro informato dalle evidenze e si allinea con le raccomandazioni del Consiglio sui percorsi di successo scolastico, la strategia europea sui diritti dei bambini e altri quadri proposti da organizzazioni internazionali. Questo documento fornisce una panoramica delle undici raccomandazioni, con esempi di buone pratiche e suggerimenti pratici su come attuarle.

Le “Linee guida per dirigenti scolastici, insegnanti ed educatori per affrontare il benessere e la salute mentale a scuola” offrono, invece, una sintesi delle raccomandazioni, con esempi pratici e suggerimenti per implementarle. Entrambi i documenti sono supportati da ricerche e buone pratiche, rendendoli strumenti preziosi per creare ambienti scolastici più salutari e solidali.

Il gruppo di esperti della Commissione sul benessere nelle scuole è stato istituito per sviluppare raccomandazioni strategiche basate su dati concreti. Questo fa parte dell’iniziativa “Percorsi per il successo scolastico” nell’ambito dello spazio europeo dell’istruzione. La pubblicazione di una relazione dettagliata è prevista per il prossimo autunno. Questa relazione conterrà orientamenti approfonditi, supportati da prove della ricerca, esempi di pratiche efficaci e consigli per garantire l’implementazione efficace degli orientamenti nelle scuole europee.

Focus sulla prevenzione e sostenibilità

Gli orientamenti sottolineano l’importanza della prevenzione e della sostenibilità nel garantire il benessere scolastico. Le risorse aggiuntive per gli insegnanti e le reti di supporto locali sono elementi chiave per creare un ambiente educativo sano e sostenibile. L’obiettivo è garantire che gli studenti europei possano avere successo in un ambiente che promuove il loro benessere fisico e mentale.

La collaborazione con settori dell’assistenza sanitaria e sociale, istituzioni di istruzione superiore, organizzazioni giovanili e famiglie è cruciale per il successo delle iniziative di benessere scolastico. Queste reti di supporto assicurano un approccio integrato e coordinato, essenziale per affrontare le diverse esigenze degli studenti.

È prevista per il prossimo autunno la pubblicazione di una relazione, che conterrà una versione più approfondita degli orientamenti con prove a sostegno provenienti dalla ricerca, ulteriori pratiche da cui trarre ispirazione e consigli per garantire che gli orientamenti raggiungano efficacemente le scuole in Europa. Questo garantirà che gli orientamenti non siano solo teorici, ma basati su esperienze reali e successi comprovati, offrendo un percorso chiaro per migliorare il benessere scolastico a livello europeo.

Implementare strategie globali e integrate per il benessere scolastico è fondamentale per il successo degli studenti. Con l’adozione delle raccomandazioni della Commissione e la creazione di reti solide, le scuole europee possono offrire un ambiente più sano e sostenibile per l’apprendimento e lo sviluppo degli studenti.